STORIA SOCIETA’

A.S.D. S.Vito Bassano – La Storia

L’Associazione Calcio San Vito nasce nel primo Dopoguerra, all’ombra del campanile, nel piccolo e mitico campo a sud del centro parrocchiale “Madonna della Salute”. Nel 1953 viene iscritta per la prima volta unasquadra al CSI (Centro Sportivo Italiano) per partecipare al locale torneo ottenendo fin da subito risultatiincoraggianti. L’anno successivo arriva infatti la prima vittoria del torneo senza subire alcuna sconfitta nell’arco dell’intera stagione. Più tardi, alcuni giocatori di quella formazione passeranno nelle file dell’A.C. Bassano edella Virtus del Centro Giovanile cittadino. Nel 1956 il campo parrocchiale viene dotato di un impiantod’illuminazione e si disputa il primo Torneo Notturno dei Quartieri bassanesi. La disciplina sportiva richiede però l’utilizzo di un campo regolamentare, pertanto l’attività agonistica della Società subisce in quegli anni unforte rallentamento. Nel 1963 per iniziativa di alcuni giovani del quartiere si torna a partecipare ai tornei locali e nel 1971 la formazione degli Allievi vince il proprio girone disputando la finale allo stadio Mercante. Sulla spinta di quella vittoria e con ritrovato entusiasmo nasce il comitato per un nuovo campo di gioco. Inizialmente viene utilizzato il terreno comunale a nord delle nuove scuole elementari “G. Giardino” di via San GiovanniBosco e, per gli spogliatoi, ci si avvale di quelli del centro parrocchiale; questa soluzione, tuttavia, implica frequenti e pericolosi spostamenti attraverso le vie del quartiere. Nel 1974 il San Vito partecipa alla coppa “Città di Bassano” e nel 1975 la società si iscrive alla FSN (Federazione Sportiva Nazionale) del Comitato Locale diBassano con le formazioni del settore giovanile. Nel contempo il numero dei ragazzi che si iscrivonoall’Associazione aumenta notevolmente e già nel 1976 si contano tra le fila della società bassanese un centinaio di giovani calciatori: di conseguenza, per disputare le partite di campionato, si è costretti a migrare presso i campi di gioco di altri sodalizi della zona. Nel 1977 la società ottiene l’affiliazione alla Federazione Italiana Gioco Calcio e a quel punto la dirigenza societaria e la Parrocchia premono sull’Amministrazione Comunale,sulla stessa FIGC e sul CONI per ottenere un campo di gioco. La decisione da parte del Comune di destinareun’area al centro del quartiere a strutture sportive viene accolta con grande soddisfazione. Nel 1979, per sceltadel nuovo consiglio direttivo, avviene il cambio dei colori sociali: da nero-verde a bianco-rosso. Nel 1985 la formazione Esordienti vince il prestigioso torneo bassanese a carattere nazionale “Michele Petucco”, un successoche otterrà anche due anni più tardi. Nel frattempo il progetto per il nuovo campo da gioco prende forma e nel1986 il sogno si realizza: l’A.C. San Vito Bassano ha la sua nuova struttura con un campo regolare, glispogliatoi, i locali di servizio e le tribune. Per l’inaugurazione dell’impianto viene organizzata una grande festacon la partecipazione di autorità del mondo politico e dello sport. Nello stesso anno per la prima volta viene iscritta una squadra al campionato FIGC di Terza categoria. Vengono invitati a San Vito anche due fuoriclassebrasiliani: il campione del mondo Dialma Santos e l’ex Juventus e Vicenza Cinesinho per impartire lezioni dicalcio ai ragazzi delle giovanili. A coronamento dei festeggiamenti per il nuovo campo da gioco, l’annosuccessivo viene organizzato il primo torneo internazionale che vede la partecipazione la società bavarese del TSV Gräfenberg, sodalizio con il quale già dal 1983 esisteva una profonda amicizia che dura tuttora. Nel 1988 per merito delle vittorie conquistate nella stagione precedente dalle formazioni Giovanissimi e Pulcini vieneaperto presso il nuovo complesso sportivo il Centro CONI per l’ Avviamento allo Sport , ora Scuola Calcio. Grazie alla nuova struttura il settore giovanile e la Scuola Calcio si mettono in evidenza nei tornei di categoria,l’entusiasmo tra i giocatori è palpabile e si ottengono ottimi risultati sportivi. La stagione 1989-90 vede il San Vito in una fase splendida: la formazione Allievi vince il proprio girone come pure quella Esordienti, i Giovanissimi per la prima volta partecipano ad un campionato di livello regionale con buoni risultati e la prima squadra raggiunge la promozione in Seconda categoria. Gli anni novanta si caratterizzano per l’organizzazionedel torneo internazionale di calcio riservato alla categoria Giovanissimi che si disputa a scadenza biennale pressol’impianto di via Col Moschin. La società festeggia i primi 50 anni di attività nel 2003 con la partecipazione dei presidenti, dei dirigenti e degli atleti che negli anni hanno fatto la storia dei colori bianco-rosso. Nel 2004 la formazione maggiore vince il campionato e ritorna in Seconda categoria. Nella stagione sportiva 2004-2005 gli Juniores vincono il campionato di competenza della delegazione di Bassano del Grappa. Nel 2006 la societàottiene dal CONI la prestigiosa “Stella di Bronzo” al merito sportivo e nel 2007 la prima squadra ritornanuovamente in Seconda categoria dopo essere retrocessa l’anno precedente. Nella stagione 2009/2010 viene ripristinato dalla Delegazione di Bassano il glorioso Torneo “Città di Bassano” nel quale la squadra Junioresdella società, con gran merito, raggiunge la finale e ottiene il secondo posto dopo una partita vibrante conclusasi2 a 1, dopo aver copito 2 pali e una traversa.. Oggi l’A.S.D. San Vito Bassano, orgogliosa della sua storia, ècomposta da 8 squadre con la formazione maggiore che milita nel campionato di Seconda categoria a cui si aggiungono Juniores, Allievi, Giovanissimi, Esordienti, Pulcini Rossi , Pulcini Blu e Piccoli Amici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *